“Uscire sconfitti ma tra gli applausi: solo a Cesena”

“Uscire sconfitti ma tra gli applausi: solo a Cesena”

Dopo due stagioni in bainconero, Gabriele Perico saluta la Romagna: “Non capita spesso di giocare in uno stadio così e di vivere in un posto come questo”.

Commenta per primo!

È arrivata al capolinea l’avventura di Gabriele Perico con la maglia bianconera. Il terzino ex-Cagliari vedrà il proprio contratto scadere a fine giugno e ha affidato il proprio saluto a Cesena alle pagine del Corriere Romagna: “Ho 32 anni, capisco la politica della società di puntare sui giovani. Sono state due stagioni diverse per me: l’anno scorso ho dovuto fare i conti con infortuni e ambientamento mentre quest’anno sono partito subito forte e potevo fare anche più di 3 gol. Mi hanno fatto piacere le parole di Drago, che mi ha fatto i complimenti per la professionalità e la disponibilità. Per quanto riguarda il rosso con l’Avellino ribadisco che non c’era volontarietà in quel “pugno”, ma stavo solo cercando di svincolarmi dalla marcatura. Di Cesena mi rimarrà lo stadio e i tifosi: ci hanno applaudito dopo una retrocessione e dopo aver perso i playoff in casa, ed è una cosa che non avevo mai visto altrove. Capita raramente di poter giocare in uno stadio così e di vivere in un posto come questo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy