“Tanti assenti, ma si può vincere”

“Tanti assenti, ma si può vincere”

Le dichiarazioni di Sensi in vista dell’anticipo col Cagliari: “Senza Ragusa e Garritano è dura, ma non cerchiamo alibi. Sarà la nostra partita”.

Commenta per primo!

Dopo il pareggio positivo col Livorno, il Cesena è atteso dal vero e proprio esame di maturità della stagione, ovvero l’anticipo casalingo contro il Cagliari di Rastelli, primo in classifica. Non sono però le assenze o la striscia positiva di 5 partite degli avversari a spaventare Stefano Sensi: “Ogni gara è un esame, non solo questa – ha dichiarato il giovane regista al Corriere dello Sport – Dovremo affrontare questa partita con lo spirito giusto, cercando di metterli in difficoltà. Non credo però che sia decisiva: il percorso è ancora lungo e ne siamo protagonisti. In trasferta stiamo crescendo e a Livorno si è visto, ma venerdì giochiamo in casa e sono certo che il pubblico i darà una grossa mano. Penso che sarà una serata di ottimo calcio, con tanti gol e tanto spettacolo. Le assenze per squalifica e infortunio non devono essere un alibi. Ovviamente se l’organico è al completo è meglio perchè si riesce a mettere in difficoltà l’allenatore nelle scelte e questa è una cosa buona. Giocatori come Ragusa e Garritano ci mancheranno sicuramente venerdì, ma sono sicuro che in questo caso come in passato chiunque giocherà darà il massimo. Per noi questo è un buon momento: siamo sulla strada giusta per tornare quelli di inizio campionato e la classifica lo dimostra. Personalmente il passaggio al Sassuolo non mi condiziona quando gioco: penso solo a fare il meglio per il Cesena”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy