Sconfitta-beffa al 94′: il Cesena perde 1-2 con la Salernitana

Sconfitta-beffa al 94′: il Cesena perde 1-2 con la Salernitana

Partita condizionata dagli errori arbitrali del primo tempo. I bianconeri, in 10 dal 27′, cadono proprio all’ultimo minuto contro la Salernitana che non aveva ancora mai vinto fuori casa.

Commenta per primo!

Finisce nel modo più inaspettato la striscia positiva del Cesena, che in casa perde 2-1 contro la Salernitana penultima. Decisive le decisioni arbitrali di Baracani nel primo tempo. Al 20′ infatti al Cesena viene concesso un rigore inesistente per fallo di mano di Bagadur (il tocco c’è ma avviene un metro fuori dall’area): Ciano va a battere e porta in vantaggio i bianconeri. Neanche 10 minuti e Baracani concede un altro rigore per fallo di mano, questa volta alla Salernitana ma ancora una volta quantomeno dubbio: su calcio di punizione angolato Coda svetta alle spalle di Caldara e il pallone colpisce da pochi centimetri il braccio del difensore bianconero, che per di più viene espulso per doppia ammonizione. Coda realizza il penalty e la Salernitana si trova sull’1-1 e con un uomo in più. Nonstante l’uomo in meno è il Ceseba a fare la partita, ma la beffa arriva proprio allo scadere, con Bagadur che su calcio d’angolo anticipa Djuric e deposita il pallone in gol, ammutolendo il Manuzzi. Il Cesena manca quindi l’occasione terzo posto e scivola al quinto posto a pari merito con Entella e Spezia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy