Quelle sconfitte che lasciarono impietrito il Manuzzi

Quelle sconfitte che lasciarono impietrito il Manuzzi

Dallo 0-1 contro il Cosenza all’1-2 ricco di polemiche e proteste contro la Lucchese

Commenta per primo!

La cocente delusione di lunedì sera, con una sconfitta immeritata e causata (anche) da alcune decisione sbagliate dell’arbitro, ha riportato alla mente altre beffe simili, come riporta il Corriere Romagna: nella stagione 1985-’86 la corsa promozione si fermò, a tre giornate dalla fine, proprio in casa a causa di uno 0-1 contro la Cremonese di Mondonico. Dieci anni dopo, invece, a spegnere le speranze bianconere fu la Lucchese nell’1-2 finale al Manuzzi con tanto di rabbiose proteste del Cesena e dei tifosi bianconeri. Ma la più grande beffa casalinga arrivò nel maggio 1994 contro il Cosenza, quando un gol di Marulla condannò uno stadio vestito a festa e una squadra beffata nello spareggio di Cremona contro il Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy