Plusvalenze con il Parma: deferiti Campedelli e il Cesena

Plusvalenze con il Parma: deferiti Campedelli e il Cesena

Il club rischia ammenda e un punto di penalizzazione

Commenta per primo!

Una nuova grana per il Cesena, anche in questo caso in relazione alla precedente gestione societaria. Il Procuratore Federale Pecoraro, infatti, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale dodici dirigenti per una serie di violazioni del Codice di Giustizia Sportiva. Il procedimento scaturisce dallo stralcio dal procedimento degli atti afferenti alcune operazioni di trasferimento dei diritti alle prestazioni di calciatori che hanno visto coinvolte le società Parma, Inter, Novara, Padova, Brescia, Cesena, Ascoli, Siena e Vicenza. Le operazioni, tutte poste in essere dalla società Parma, presentano caratteristiche identiche che consentono di definirle ‘cessioni incrociate’, tali da comportare la contabilizzazione di ingenti plusvalenze da parte delle due controparti senza alcun effettivo movimento finanziario. Tra i dirigenti è stato deferito Igor Campedelli per le operazioni riguardanti i giovani Fabbri e Palumbo con il club emiliano, mentre il Cesena è stato deferito per responsabilità diretta. In arrivo un’ammenda e (forse) un punto di penalizzazione. Lo riferisce il Corriere Romagna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy