«Non illudiamo i tifosi»

«Non illudiamo i tifosi»

«Tornare a Crotone da avversario è stata una grande emozione»

Commenta per primo!

Massimo Drago ieri è tornato a casa, ma da salvare nella giornata del suo Cesena c’è solo l’accoglienza calorosa dei suoi vecchi tifosi: in campo non è andata bene.

«Ho vissuto un’emozione grandissima, ringrazio tutto l’ambiente per l’accoglienza a me riservata ma come già annunciato, questa emozione si è tramutata in concentrazione quando il direttore di gara ha fischiato il calcio d’inizio. Volevo vincere con il Crotone come voglio vincere in ogni partita e contro qualsiasi avversario. Abbiamo disputato una discreta prova nel primo tempo pur avendo sbagliato spesso l’ultimo passaggio mentre nella ripresa dopo aver subito lo svantaggio non siamo riusciti a trovare gli spazi per renderci pericolosi».

Il Cesena ha già perso 5 volte nelle prime 16 partite: non esattamente una media promozione.

«Se vogliamo parlare di serie A per lo stadio meraviglioso o per il pubblico favoloso o per la società seria e prestigiosa possiamo anche farlo ma ancora una volta ci tengo a precisare che il progetto è quello di cercare di rimanere aggrappati al treno dei playoff valorizzando i tanti giovani in rosa, in questo momento ci stiamo riuscendo e non trovo corretto illudere i tifosi bianconeri sbandierando falsi obbiettivi. Dobbiamo ancora maturare tanto, abbiamo iniziato pressando alto il Crotone poi al primo errore nell’uscito ci siamo spaventati finendo inconsciamente per arretrare il baricentro e aspettare il nostro avversario nella nostra metà campo. Questo è stato l’errore principale di oggi (ieri ndr)»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy