Lugaresi e i sacrifici sul mercato: “Cesena, non siamo mai a posto”

Lugaresi e i sacrifici sul mercato: “Cesena, non siamo mai a posto”

Il presidente: “Abbiamo un fardello pesante da affrontare e il passato continua a pesare come un macigno”

Commenta per primo!

Giorgio Lugaresi, intervistato da Il Resto del Carlino, si è ovviamente soffermato anche sull’argomento più caldo del mese di gennaio: il mercato. “Intanto cerchiamo di essere precisi: per Djuric non sono due milioni di euro, ma un milione e mezzo. Ci sono dei bonus, ma sono sostanzialmente modesti e non cambiano più di tanto la sostanza. Questo è il valore del giocatore sul mercato e il direttore Foschi ha fatto e ottenuto il massimo”. Con questa cessione il Cesena è a posto fino al termine della stagione o servirà un altro sacrificio? “Non siamo mai a posto. Non siamo all’anno zero, dove si parte senza debiti. Abbiamo un fardello pesante da affrontare: il disavanzo della gestione annuale è vicino ai 6 milioni, è calato nel tempo ma tutti gli anni dobbiamo coprire questa differenza. Il passato ci pesa come un macigno, è quasi come raddoppiare la gestione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy