«Latina mi fa venire in mente momenti indimenticabili»

«Latina mi fa venire in mente momenti indimenticabili»

«Sono un professionista e vivo molto bene l’alternanza con Mazzotta: entrambi siamo chiamati a dare il massimo in allenamento».

Commenta per primo!

Oggi in conferenza stampa a Villa Silvia, Francesco Renzetti. Lui era in campo anche nella finale play-off di ritorno a Latina il 18 giugno 2014.

«Solo a sentire il nome Latina mi tornano alla mente momenti indimenticabili. Sarà una sfida completamente diversa da quella affrontata un anno e mezzo fa, in quell’occasione ci si giocava una stagione, sabato invece sarà una partita di campionato come le altre; per carità è una partita indubbiamente importante che ci dovrà servire per cercare di migliorarci fuori casa, la definirei come un esame su noi stessi».

«Innanzitutto vorrei fare notare che i risultati in trasferta, dati alla mano, non sono poi così disastrosi, in ogni caso credo che la differenza sia legata in parte da un fattore mentale e in parte di una questione di adattamento al campo in erba»

«Sto vivendo l’alternanza con Mazzotta assolutamente in maniera serena, nel calcio è giusto che non esistano gerarchie e inoltre ci permette di affrontare ogni allenamento della settimana come un banco di prova. Siamo tutti professionisti e lavoriamo duramente per farci trovare pronti quando chiamati in causa».

«Il livello del campionato di serie B sia nettamente cresciuto in questi ultimi anni e credo che il merito sia in gran parte dei tanti giovani. In pratica se il campionato è cresciuto di livello è grazie allo sviluppo di tutto il panorama giovanile che ha contribuito nel rendere le competizioni più combattute e avvincenti. Noi abbiamo la fortuna di essere un gruppo coeso e sullo stesso livello».

Fonte: Cesena Calcio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy