La nuova vita di Maurizio Lauro: coltiva le fragole a Cesena

La nuova vita di Maurizio Lauro: coltiva le fragole a Cesena

L’ex difensore ha aperto un’azienda agricola: “Mi alzo tutte le mattine alle 6, faccio fatica però mi diverto. Il calcio? Vedremo tra 10 anni”

Commenta per primo!

Maurizio Lauro ha cambiato vita, anche se ha scelto di rimanere su un campo. Ma questa volta non di calcio, bensì di fragole. L’ex difensore del Cesena (6 stagioni e 170 presenze con la maglia bianconera) ma anche di Ascoli, Reggina e Ternana, dove ha chiuso la carriera prima di una breve parentesi ad Ancona, ha aperto un’azienda agricola a Ronta, nella prima periferia di Cesena: “Dopo essere stato costretto a smettere di giocare per colpa di un infortunio – ha raccontato Lauro al Corriere Romagna – a casa sembravo scemo e non ce la facevo più. Così, assieme al mio amico Mirco, ho aperto la Superfruit. Cosa sapevo delle fragole? Solo una cosa: che sono buonissime. Non avrei mai pensato, ad esempio, che a 35 anni mi sarebbe tornato utile il diploma di perito agrario che ho preso alle superiori”. I ritmi della giornata di Lauro sono cambiati: “Mi sveglio alle 6 e vado in azienda con Mirco. Alla sera torno a casa distrutto, però mi sto divertendo tantissimo. Il calcio? Mi sento ancora un giocatore, ci penseremo tra 10 anni quando mi piacerebbe fare l’allenatore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy