Il designatore Farina: “Migliorato il rapporto tra arbitri e giocatori”

Il designatore Farina: “Migliorato il rapporto tra arbitri e giocatori”

Il resoconto della riunione tra Aia e Lega B

Commenta per primo!

I rappresentanti di tutte le società della Serie B ConTe.it hanno incontrato ieri a Coverciano l’organico della Can B, guidato dal designatore Stefano Farina, nella tradizionale riunione tecnica di inizio anno.  “L’ampia partecipazione testimonia l’attenzione e la continua voglia di miglioramento, caratteristica che deve contraddistinguere il lavoro quotidiano di ognuno di noi”, ha detto al termine dell’incontro il Presidente della Lega B Andrea Abodi, che prima dell’analisi e delle spiegazioni da parte del responsabile tecnico dell’Aia Alfredo Trentalange sulle tante novità del regolamento che porta con sé la circolare numero uno, ha dato il benvenuto insieme al direttore generale della Lnpb Paolo Bedin, al presidente dell’Aia Marcello Nicchi, a quello dell’Aic Damiano Tommasi e dell’Aiac Renzo Ulivieri. Il designatore Stefano Farina ha poi fornito un po’ di dati: è migliorato il rapporto fra arbitri e giocatori con circa un terzo di espulsioni per proteste in meno rispetto alla scorsa stagione. Leggermente peggiorate invece le sanzioni per gioco violento. Più in generale però, rispetto agli ultimi vent’anni della Serie B, il trend delle espulsioni è andato in calando: l’anno scorso 0,45 la media di cartellini rossi a partita contro lo 0,61 della fine degli anni ’90 e l’inizio del duemila. Farina si dice anche tutt’altro che preoccupato dal rinvio dell’uso della tecnologia: “Siamo abituati a lavorare con i nostri assistenti e la mancanza della VAR è un problema che non ci tocca. La tecnologia è il futuro, un giorno ci sarà anche nella Serie B”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy