Il Cesena e il paradosso dei tiri in porta

Il Cesena e il paradosso dei tiri in porta

Nel girone di ritorno sono aumentati ma è da due mesi che la squadra segna al massimo una rete

Commenta per primo!

E’ da due mesi, si legge su Il Resto del Carlino, che il Cesena non riesce a segnare più di una rete a partita: l’ultima volta fu a Carpi il 5 febbraio e allora i sigilli di Balzano e Cocco valsero la vittoria. Ancora più evidente la differenza nei tiri totali scoccati nell’arco del nuovo anno solare: 137 quelli romagnoli, 101 quelli avversari ma il succo del discorso non cambia. Un problema c’è e non è piccolo. Il Cesena crea tanto, tira tantissimo, ma segna poco. E, al contrario, subisce parecchi gol.  Al momento la quota salvezza è bassissima, la proiezione attuale dice circa 43 punti, figlia dei tanti pareggi visti sinora negli scontri diretti e delle penalizzazioni già arrivate. Ma per stare tranquilli servono dalle tre alle quattro vittorie o quanto meno perdere quasi mai.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy