“Il Cagliari non si ferma solo coi difensori”

“Il Cagliari non si ferma solo coi difensori”

Le parole di Massimo Drago alla vigilia dell’anticipo tra Cesena e Bologna, che andrà in scena stasera al Manuzzi.

Commenta per primo!

Il miglior attacco del campionato contro la miglior difesa in casa: Cesena-Cagliari, che avrà inizio stasera alle 21, vuol dire anche questo: “Un attacco come quello del Cagliari non si ferma solo coi difensori – ha commentato ieri Massimo Drago nella conferenza stampa della vigilia – ma sarà necessario uno sforzo collettivo. Il centrocampo dovrà fare da schermo e intercettare i rifornimenti, e per il resto cercheremo di essere propositivi anche noi per metterli in difficoltà. Se devo dire un difetto del Cagliari è proprio che ha subito molti gol. Dall’altro lato però, hanno un giocatore come Joao Pedro, che giocherebbe tranquillamente in qualsiasi squadra di A. Gli assenti? Io punto sul collettivo, non sul singolo, quindi direi che sentiremo la mancanza di tutti e nessuno. Per la formazione titolare ho solo un dubbio, ovvero se schierare Rosseti o Falco. Filippo non è ancora al top, ma potrebbe meritare la sua prima chance dal primo minuto. Se non giocasse lui, trequartista schiererei Ciano, che forse offrirebbe più garanzie al momento nel ruolo. Fontanesi mi ricorda Ferrari, che ho allenato a Crotone: è un terzino che non spinge tantissimo ma, quando lo fa, lo fa con efficacia. Esordire in una gara come questa non è un peso, ma una fortuna per lui. Perico lo rinnoverei subito, mentre per quanto riguarda il mio rinnovo, penso di stare andando oltre l’obiettivo di una salvezza tranquilla, ma la società non si deve sentire obbligata nei miei confronti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy