Drago, un maestro nelle rotazioni

Drago, un maestro nelle rotazioni

Il tecnico del Cesena sta gestendo molto bene la rosa a disposizione, a cominciare dal dualismo Mazzotta-Renzetti

Commenta per primo!

L’importanza di avere una rosa profonda ma soprattutto ricca di alternative. Come sottolinea Gianluca Mariotti su Il Resto del Carlino, nel secondo tempo dell’Arechi sono stati soprattutto i cambi ordinati da Massimo Drago a fare la differenza. Il tecnico di Crotone ha inserito Ciano e Succi nel momento giusto e poi ha dimostrato ancora una volta di saper gestire molto bene Renzetti e Mazzotta. Dopo le prime 9 giornate, Mazzotta ha totalizzato 7 presenze per un totale di 470 minuti mentre Renzetti si è fermato a 6 gettoni per complessivi 350 minuti. Il rendimento di entrambi è stato molto alto e il merito è innanzitutto dell’allenatore. Discorso più o meno simile in attacco nella gestione di Ragusa, Ciano e Garritano, che hanno finora segnato 8 gol in tre.

Fonte: Il Resto del Carlino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy