Cesena, è corsa contro il tempo per salvare il club

Cesena, è corsa contro il tempo per salvare il club

Il sequestro dei conti correnti potrebbe avere conseguenze irreparabili: immediata l’istanza al Tribunale di Forlì

Commenta per primo!

Da semplice parte lesa, da ieri il Cesena è diventata anche parte imputata per la cessione di Yuto Nagatomo. La Finanza, si legge sul Corriere Romagna in edicola oggi, ritiene che la plusvalenza di 3,6 milioni maturata tra il 2011 e il 2012 sia falsa e per questo ci sarebbero 3,6 milioni da “restituire”. Da qui la disposizione di sequestrare i conti correnti dell’Ac Cesena, decisione che potrebbe avere conseguenze irreparabili, tipo la mancata iscrizione al prossimo campionato. Per questo motivo, già oggi, il club bianconero depositerà al tribunale di Forlì l’istanza di dissequestro: i conti vanno sbloccati entro fine giugno per poter pagare stipendi e rata dell’erario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy