Cesena, cambiare a gennaio porta bene

Cesena, cambiare a gennaio porta bene

Negli ultimi 10 anni solo 2 volte sono stati raccolti meno punti al ritorno

Commenta per primo!

I numeri dicono che il Cesena nel girone di ritorno colleziona quasi sempre più punti che in quello di andata. Ciò può significare che il mercato di gennaio rappresenti veramente una sessione “di riparazione”, dal momento che negli ultimi 10 anni solo in due occasioni i bianconeri hanno totalizzato più punti nella prima parte che nella seconda: nel 2012 in Serie A (7 punti dopo i 15 dell’andata) e nel 2007 in Serie B, quando furono 20 dopo i 29 dell’andata e dove a gennaio venne attuata, come quest’anno con Djuric, un’altra cessione dolorosa, quella di Manolo Pestrin. Nel gennaio 2013, dopo un girone d’andata da 21 punti (uno in meno di quanto fatto quest’anno) il Cesena rivoluzionò la squadra con sette cessioni e sette arrivi: tra questi ultimi ben 5 superarono i 1000 minuti giocati. Si tratta di Campagnolo, Volta, Consolini, Coppola e Granoche. Anche l’anno dopo furono cambiati il portiere e il centravanti titolare, cosa che potrebbe avvenire anche quest’anno: Djuric è già partito, Agazzi potrebbe fare presto le valigie.

Fonte: Corriere Romagna

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy