Carbone: “Drago fa la differenza”

Carbone: “Drago fa la differenza”

L’ex attaccante sabato era in tribuna a Como: “Nell’estate 2012 fui vicino ad allenare il Cesena”.

Commenta per primo!

Due destini che, per ora, non si sono mai incrociati, ma solo sfiorati. Si parla di Benito “Benny” Carbone, attaccante prima e allenatore poi, che sabato era in tribuna al Sinigaglia ed ha assistito al ritorno alla vittoria fuori casa dei bianconeri: “Fui vicino alla panchina del Cesena nell’estate 2012: il Cavalluccio era appena retrocesso e l’allora presidente Campedelli mi contattò, anche se poi non se ne fece nulla. Mi sarebbe piaciuto molto allenare in una piazza come Cesena. Sabato ho visto i bianconeri in difficoltà nel primo tempo, incapace di imporre il proprio gioco. Nella ripresa però, anche grazie alle mosse vincenti di Drago, il divario tra le due squadre è emerso. Il Cesena sta disputando un ottimo campionato: non è mai uscito dalla zona playoff e ha una squadra molto giovane. Il progetto è solido e l’allenatore ha sicuramente grandi qualità, in grado di fare la differenza come sabato. Sensi l’ho seguito in tre -quattro partite quest’anno e indubbiamente ha grosse doti e tutte le possibilità di diventare un giocatore importante. Falco lo seguivo fin da quando giocava al Pavia: è un giocatore interessante e può diventare una risorsa in più. Un pronostico per il Cesena? La Serie B è un campionato complicato. Se togliamo le due squadre davanti, che fanno una classifica a parte, ci sono 8-9 squadre in lizza per i playoff: le più temibili per il Cesena sono Spezia e Pescara”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy