Camplone sorride: “Ho rivisto lo stesso Cesena ammirato a Roma”

Camplone sorride: “Ho rivisto lo stesso Cesena ammirato a Roma”

Il tecnico bianconero: “Grazie al gioco di squadra non abbiamo concesso nulla. Il rigore? Non c’era”

Commenta per primo!

Andrea Camplone può finalmente sorridere: oltre alla prestazione, infatti, è arrivata anche la vittoria in trasferta che mancava da maggio 2016: “Abbiamo continuato il lavoro di Roma, la squadra è scesa in campo con il piglio giusto, con quella voglia di prevalere sull’avversario e con grande aggressività nell’andare a pressare alto il Carpi. Grazie al gioco di squadra abbiamo davvero concesso pochissimo. Dopo Roma non temevo un calo di tensione: ho parlato ai ragazzi il giorno seguente chiedendo loro di archiviare immediatamente quella partita, ricordando però la prestazione. I ragazzi hanno fatto una grandissima gara, nonostante il campo pesante non abbiamo mai buttato via il pallone e abbiamo continuato a giocare a calcio. Se vogliamo cercare il pelo nell’uovo posso rimproverare ai ragazzi di non aver chiuso la partita”. Che si è riaperta solo per colpa dell’ennesimo rigore più che dubbio fischiato contro al Cesena: “Preferisco evitare di commentare anche perché è controproducente. Peccato per la sofferenza finale, avrei evitato volentieri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy