Camplone: “A Pisa sarà una guerra”

Camplone: “A Pisa sarà una guerra”

Le parole del tecnico nella conferenza di presentazione della vigilia

Commenta per primo!

Andrea Camplone ha introdotto così la delicata e importante trasferta a Pisa di domani: “I ragazzi dovranno scendere in campo con l’elmetto perché sarà una guerra: non mi aspetto una bella partita, sarà un incontro maschio dove servirà tanta fisicità, specie contro una squadra come il Pisa che su questo aspetto fa grande affidamento soprattutto nelle partite interne. Servono punti e possiamo ottenerli, finora nessuna squadra ci ha realmente messi sotto: alla minima sbavatura veniamo puniti e dobbiamo cercare di limarle il più possibile. Non segniamo più di un gol da Carpi? Non lo vedo come un problema, perché la squadra crea sempre tanto e in gol ci va spesso, nella nostra zona di classifica nessuno ha segnato quanto noi. La questione è prendere meno gol, nell’ultimo periodo molti di quelli che abbiamo subìto erano evitabili”.

Così il tecnico sulle scelte di formazione: “Rodriguez figura tra i convocati ma sulle sue condizioni valuterò in extremis. Alcuni dei ragazzi che hanno giocato sia col Frosinone che col Brescia devono rifiatare e potrei cambiare qualcosa in tal senso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy