Blitz della Finanza: il Cesena si difende

Blitz della Finanza: il Cesena si difende

Un comunicato ufficiale del club respinge tutte le accuse tranne quelle di dichiarazioni inveritiere. In mattinata il sequestro della Guardia di Finanza in sede.

Commenta per primo!

Arriva il comunicato ufficiale del Cesena Calcio, diffuso sul sito ufficiale del club, riguardo al blitz della Guardia di Finanza avvenuto stamattina in sede per illeciti avvenuti durante la presidenza Campedelli. Di seguito il comunicato integrale del club:

“L’A.C. Cesena S.p.a., con riferimento all’esecuzione, in data odierna, del provvedimento di sequestro preventivo, richiesto dalla Procura della Repubblica di Forlì ed autorizzato dal G.I.P. del Tribunale di Forlì, nell’ambito dell’indagine denominata Ippocampo, avente ad oggetto l’emissione di false fatture per prestazioni inesistenti, omesso versamento IVA, presentazione di dichiarazioni inveritiere, simulazione di reato, appropriazione indebita, riciclaggio e falso in bilancio, comunica che i fatti riguardanti le condotte criminose appena descritte si riferiscono, ad eccezione della presentazione delle dichiarazioni inveritiere, a periodi temporali nei quali gli attuali amministratori e legale rappresentante non ricoprivano alcun ruolo in seno all’A.C. Cesena S.p.a..

La scrivente, difesa dall’Avv. Mattia Grassani del Foro di Bologna, si dichiara, pertanto, fiduciosa di dimostrare la propria estraneità rispetto alla specifica fattispecie contestata dall’Autorità Giudiziaria, mentre degli altri comportamenti, come sopra descritti, risponderanno, nelle sedi competenti, i legali rappresentanti e/o amministratori e/o soci precedenti all’attuale management.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy