Agliardi: “La squadra è viva”

Agliardi: “La squadra è viva”

Il portiere e la gestione degli errori: “Serve subito la forza per non pensarci e ripartire”

Commenta per primo!

In una lunga intervista rilasciata al Corriere Romagna, il portiere Federico Agliardi ha parlato a ruota libera del suo momento, di quello del Cesena e anche delle sue passioni: “Dopo l’errore contro il Frosinone avrei sollevato il sintetico per mettermici sotto, è stata davvero una brutta serata e me ne assumo tutta la responsabilità. La partita successiva però è sempre una grande occasione di riscatto e bisogna avere la forza di ripartire già dopo l’errore senza pensarci, perché la porta la difende solo il portiere, nessun altro. Sembra una stagione iellata ma a Pisa la squadra ha dimostrato di essere viva, ci giochiamo tutti un pezzo di carriera qui: siamo focalizzati sull’ottenimento della salvezza e daremo tutto per raggiungerla”.

Così invece Agliardi su se stesso: “Mi piace rimanere informato sull’attualità e mi diletto anche nella lettura soprattutto di romanzi. L’ultimo letto è ‘Gli indifferenti’ di Moravia. La lettura mi aiuta a gestire meglio le mie giornate e pensare a qualcos’altro ogni tanto. Non esco molto ma ogni tanto una passeggiata la faccio: è una valvola di sfogo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy