Agazzi: “Ancora una volta prigionieri dei nostri limiti”

Agazzi: “Ancora una volta prigionieri dei nostri limiti”

Il portiere e il dualismo con Agliardi: “Entrambi lavoriamo per il bene della squadra”

Commenta per primo!

Dopo quasi un mese e mezzo dall’ultima volta (Perugia-Cesena), Michael Agazzi è tornato a difendere la porta del Cesena. Il portiere ha analizzato così il pareggio di ieri: “Siamo caduti purtroppo ancora una volta nei nostri limiti. Dobbiamo lavorare sodo per superare queste difficoltà e cercare di ripartire dall’atteggiamento con cui abbiamo iniziato la partita. Venivamo da una serie di risultati utili consecutivi, avevamo tre partite fondamentali ma non siamo riusciti a concretizzare quello che volevamo davvero. Ora testa bassa, rimbocchiamoci le maniche e continuiamo a lavorare, solo così possiamo sopperire ai nostri limiti”. Sull’alternanza con Agliardi, ecco il pensiero del numero 22: “Partiamo dal presupposto che io, Federico e Bardini, abbiamo instaurato un rapporto di stima infinita l’uno verso l’altro. Calcisticamente considero Federico un portiere di livello, un professionista di alto profilo, entrambi ci alleniamo al massimo per il bene della squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy