VERSIONE MOBILE
 Domenica 23 Novembre 2014
I MATURANDI
I MATURANDI

I MATURANDI - Stefan Popescu

Dopo il successo dello scorso anno, questa rubrica si propone di suggerire i Giaccherini del domani. Ogni 15 giorni proponiamo un talento del vivaio del Cesena, scelto tra la rosa della Primavera e i giocatori bianconeri in prestito.
04.11.2011 20:25 di Marco Rossi  articolo letto 3064 volte
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it

Nome: Stefan Popescu
Data di nascita: 05-05-93 (Iasi)
Nazione: Romania
Altezza:  179 cm
Peso: 76 kg
Ruolo: difensore sinistro
Esordio in prima squadra: non ha esordito in prima squadra

Carriera: in Romania Stefan passa tutta la sua giovinezza, a 7 anni entra a far parte del Noua Generatie Iasi, squadra della sua città natale. Con questa maglia riesce a piazzarsi al secondo posto nel campionato di categoria 2007/2008 e sigla ben 14 reti. Messosi in evidenza, nel luglio del 2009 approda in Italia, lasciando la famiglia in patria, e viene ingaggiato dalla Roma così ha l'opportunità di partecipare al campionato degli Allievi Nazionali con uno score personale di 10 presenze. Proprio qui conquista lo Scudetto 2009/2010  con in panchina Andrea Stramaccioni. Purtroppo nella capitale si infortunia alla caviglia destra, restando fuori dai campi da gioco per circa 7 mesi. In giallorosso rimane sino al gennaio 2011 quando si svincola e viene contattato dei dirigenti bianconeri che lo portano in bianconero. Il 22 gennaio 2011, arrivato da pochi giorni a Cesena, segna la prima rete in Sassuolo – Cesena 2-4 agli ordini di Mister Agostini. Qui collezionerà 11 presenze. Il 25 febbraio 2011 segna anche nella Coppa Carnevale (Viareggio Cup), nel match perso per 3-2 contro la Stella Rossa di Belgrado.
A luglio 2011 è nella lista di Giampaolo per la preparazione in vista del campionato di Serie A, poi però verrà integrato alla Primavera sotto la guida tecnica di Giordani. Al via della nuova stagione 2011/2012 scende in campo in Coppa Italia Primavera nel vittorioso match contro il Pescara, terminato 4-1 a Villa Silvia. Invece in campionato, per ora, ha giocato in sei turni senza andare a segno.

Che stagione lo attende: in Primavera quando è al top della condizione parte con la maglia da titolare e deve difendere la corsia sinistra nella retroguardia bianconera. In caso di infortuni in prima squadra potrebbe essere una rivelazione, come qualche compagno che ha già esordito, trovando posto in massima serie. Da non dimenticare la presenza importante al ritiro di Acquapartita agli ordini di Mister Giampaolo.

Le dichiarazioni.
Come stai affrontando il percorso che ti vede tra Primavera e Prima squadra?

"E' un'ottima esperienza perchè allenarsi con la prima squadra è molto duro ma allo stesso tempo mi vengono insegnate tante cose importanti che poi in primavera mi sono di aiuto."

Buonissimo pari sabato in campionato contro l'Inter, dopo un assedio tosto degli ospiti. Hai giocato tutto il match, raccontaci la partita dal tuo punto di vista.
"Loro sicurmente sono più forti ed erano venuti per far risultato, però noi con l'impegno siamo riusciti a portare a casa un prezioso pareggio. Ale Tonti è stato davvero bravo ed aiuta tutta la difesa, per noi è un giocatore molto importante."

In estate hai fatto la preparazione col Cesena dei "grandi". Raccontaci l'avventura e soprattutto puoi parlare del tuo connazionale Mutu.
"All'inizio è stato un po' difficile abituarsi ai ritmi del ritiro, poi pian piano mi sono inserito bene nel gruppo, grazie anche al loro aiuto. Ho anche trovato Adrian, giocare con lui per me era un sogno perchè lui e il più forte giocatore rumeno che ci sia mai stato. Mi ha aiutato tanto anche quando per me era un periodo difficile."

Obiettivo per il futuro?
"Spero di esordire in serie A con questa maglia perche questa società ha creduto tanto in me e la voglio ripagare nel miglior modo possibile."

E' stato esonerato Giampaolo. Credi che con Arrigoni il Cesena possa salvalrsi?
"Secondo me Giampaolo è un bravissimo allenatore, anche se non è riuscito a fare quello che voleva con il Cesena. Credo che la squadra ci sia, è stato un bel mercato estivo e quindi con Arrigoni spero nella salvezza."

Grazie ed in bocca al lupo per la stagione e la carriera.
"Crepi e speriam bene. Un saluto."


Altre notizie - I maturandi
Altre notizie
 

#DIFENDIAMOLA

1. La serie A è un bene preziosissimo, è costata tanta fatica e va difesa con i denti e con le unghie. Il capitombolo di Verona, lato Chievo, è grave tanto quanto ingiustificabile ma porta ad una sola conclusione: occorre serrare i ranghi e ripartire uniti. ...
Roma-Cesena 2-0

ANCHE LE PASSSERE DELLA MARE A FIANCO DI GENOVA

Le Passere della Mare sono vicine alla popolazione di Genova colpita dalla tragedia dell'alluvione e hanno pensato di...

MIHAJLOVIC: “SPERO DI BATTERE BISOLI, MA MI SPIACEREBBE SE LO ESONERASSERO”

Queste le dichiarazioni alla vigilia di Cesena-Samp del tecnico blucerchiato Sinisa Mihajlovic: “Bisoli è un...

BISOLI: “È STATA UNA BRUTTA BOTTA”

Sconfitti anche in casa dell’ultima in classifica, i bianconeri scivolano a tre punti dalla zona salvezza....

CESENA SCONFITTO A SASSUOLO

In vantaggio con il solito Moncini la Primavera bianconera ha subito nella ripresa la rimonta del Sassuolo che si è...

ALLA SAMP SI VIAGGIAVA IN PORSCHE

Per differenza d’età la Sampdoria potrebbe considerarsi la mamma del Cesena. Genovese di nascita (1895)...
 
Juventus (1) 31
 
Roma (1) 28
 
Napoli 21
 
Sampdoria 20
 
Lazio (1) 19
 
Genoa 19
 
Milan 17
 
Udinese 17
 
Inter 16
 
Hellas Verona 14
 
Fiorentina 13
 
Palermo 13
 
Torino 12
 
Sassuolo 12
 
Cagliari 10
 
Empoli 10
 
Atalanta (1) 10
 
Chievo Verona 8
 
Cesena 7
 
Parma 6

   Tutto Cesena Web Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.