Giovedì 24 Aprile 2014
EDITORIALE
Daily Network
© 2014
EDITORIALE

"Igor! Vieni qui! Chiedi scusa a tuo fratello!"

11.09.2012 11:25 di Daniele Mazzari  articolo letto 2128 volte
© foto di Marco Rossi/Tuttocesena.it

“Igor! Vieni qui! Chiedi scusa a tuo fratello!”
“Ma … mamma … Nicola non sa giocare …”
“E’ lo stesso, gli hai chiesto te di giocare coi tuoi amici … lo sapevi che era più piccolo!”
“Sì ma con lui non ci divertiamo! E poi la palla è la mia: l’ho comprata coi miei soldi!”
“Non essere il solito egoista! E te, Nicolino, vieni qui, smetti di piangere …”
“Ma io … Igor mi ha detto che potevo giocare almeno per un po’ … e invece … mi ha mandato via subito!”
“Mamma, i miei amici mi aspettano …”
“Prima chiedi scusa a tuo fratello!”
“Scusa Nic …”
“Non lo fai più?”
“Non lo faccio più … adesso posso andare a giocare?”
“E va bene: vai pure. Te Nicolino vieni qui che aiuti un po’ la mamma. Non fare così che ti cola tutto il naso … vieni qui: soffia forte.”

 

Sarà che sono il più grande di quattro fratelli, ma nel giorno in cui Bisoli (giustamente) rientrerà a Cesena da salvatore della patria non posso non pensare a Nicola Campedelli. Buttato dal fratello in qualcosa più grande di lui e poi scaricato malamente dopo tre giornate di campionato. Gli elementi per decretare il fallimento c’erano già tutti, non dico di no, ma vedere l’ex tecnico del Bellaria, sinceramente distrutto, sedersi in sala stampa dopo la disfatta col Novara e affrontare i giornalisti senza frasi fatte né giri di parole, semplicemente ammettendo di aver dato tutto, ti permette di distinguere chiaramente chi è il principale artefice della disfatta. Sarà che sono il più grande di quattro fratelli, ma vedere Nicola in sala stampa che ci mette la faccia e Igor che cerca di calmare il tifosi confondendosi tra il coro delle critiche ("Non abbiamo gioco, non abbiamo il verso"), mi lascia un senso di ingiustizia.

Mentre l’Italia sportiva sghignazza (e torna per un attimo a parlare del Cesena) raccontando la storia grottesca del fratello maggiore che licenzia il fratello minore, io vado a cercarmi un’intervista doppia ai fratelli Campedelli comparsa sulla Gazzetta dello Sport qualche mese fa. (Del resto rileggere col senno di poi le dichiarazioni di inizio stagione è uno dei piaceri del calcio). Domanda: Cosa non sopporta del fratello? Risposta di Nicola: E’ impulsivo, focoso e a volte fa il duro. Domanda: Qual è il vantaggio di essere l’allenatore più giovane della serie B? Risposta: Puoi sbagliare più degli altri. Domanda: Come s’immagina l’esonero? Risposta di Igor: Sono convinto che non ci sarà bisogno di comunicarlo. Nicola capirà da solo se la situazione è fuori controllo”.

Avanti con Bisoli, dunque, lasciandosi trasportare dalla nuova ondata di entusiasmo e sperando in un rapido cambio di rotta. Senza dimenticare, però, che la stagione bianconera ha già registrato il primo fallimento, e che il colpevole non è certo Nicola ma il fratello maggiore … quello che a volte fa il duro.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
 

E’ SFIDA TRA LA "BANDIERA" E "MAMMA TIFO"

Sabato prossimo 26 aprile i 130 soci di ‘Cesena per sempre’ (l’associazione di tifosi in supporto anche eco...

BESTIA NERA LA STELLA ROSSA DI BELGRADO PER LA PRIMAVERA

Nella seconda giornata del Memorial Sassi, la Stella Rossa di Belgrado sconfigge per 3-2 il Cesena Primavera di Giuseppe Ange...

UNA BUGIA PER IL DEBUTTO IN PRIMA SQUADRA

20 Settembre 1959; prima giornata del campionato di IV Serie per il Cesena guidato dal duo Pantani-Burini; si gioca a Bassano...

CORSA PLAY-OFF: PER IL CESENA 5 SCONTRI DIRETTI

Con una classifica corta e incerta come quella di B di quest'anno non è facile delimitare un vero e proprio gruppo...
 
Palermo 72
 
Latina 57
 
Empoli 56
 
Crotone 55
 
Cesena 52*
 
Siena 51*
 
Lanciano 51
 
Spezia 51
 
Modena 49
 
Trapani 49
 
Avellino 49
 
Pescara 46
 
Bari 46*
 
Brescia 46
 
Carpi 45
 
Ternana 44
 
Varese 43
 
Novara 39
 
Cittadella 36
 
Padova 35
 
Reggina 28
 
Juve Stabia 17
Penalizzazioni
 
Bari -3
 
Cesena -1
 
Siena -8

   Tutto Cesena Web Norme sulla privacy